* Dettagli Torrent   globale  | Commenti (0) 


- (JazzPlanet) Christian McBride - Gettin` To It (Eac SFlac Cue) (UF) -


Download via torrent:
                 
Categoria bittorrent Musica
Descrizione

Christian McBride - Gettin` To It








Artist: Christian McBride
Album Title: Gettin\' To It
Originally released: 01-SEP-1994
Audio CD (January 17, 1995)
Number of Discs: 1
Label Verve
Genre: Jazz
Styles: Bop/Hard Bop/Cool
Source: Original CD
Scans Included


Extractor: EAC 0.99 prebeta 4
Read mode               : Secure
Utilize accurate stream : Yes
Defeat audio cache      : Yes
Make use of C2 pointers : No
Codec: Flac 1.2.1;  Level 8  
Single File.flac, Eac.log,
File.cue Multiple wav file with Gaps (Noncompliant)
Accuraterip: (confidence 1
Size Torrent:365 Mb



Tracks

1 In A Hurry
2 The Shade Of The Cedar Tree
3 Too Close For Comfort
4 Sitting On A Cloud
5 Splanky
6 Gettin\' To It
7 Stars Fell On Alabama
8 Black Moon
9 King Freddie Of Hubbard
10 Night Train


Total Time: 55:38

Personel

Christian McBride: bass
Roy Hargrove: trumpet & flugelhorn
Joshua Redman: tenor saophone
Steve Turre: trombone
Cyrus Chestnut: piano
Lewis Nash: drums
Ray Brown e Milt Hinton: basses on \"Splanky\"


http://www.amazon.com/gp/recsradio/radio/B0000046WL/ref=pd_krex_dp_a

http://www.youtube.com/watch?v=wci8y_JZIKM

http://www.youtube.com/watch?v=NzZOzdnJjwg&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=LE5bznu7V28&feature=related

Biography

Christian McBride è da diversi anni uno dei più brillanti e affermati contrabbassisti della scena jazzistica mondiale. Straordinario virtuoso del proprio strumento, McBride sin dall\'inizio degli anni \'90 ha svolto un\'intensa attività ai massimi livelli del jazz USA, collaborando con molti nomi storici del jazz quali Ray Brown, McCoy Tyner, Joe Henderson, Betty Carter e star contemporanee come Michael Brecker, Pat Metheny e Chick Corea. Accompagnatore in possesso di una cavata trascinante come poche ed elettrizzante solista dal notevole acume armonico, McBride è uno dei continuatori più convincenti della grande tradizione del contrabbasso nero creata da musicisti quali Oscar Pettiford o Ray Brown, lezione che lui ha saputo convincentemente portare avanti attualizzandola e innestendovi elementi di musicale spettacolarità, anche in virtù delle doti tecniche fuori dal comune che gli sono proprie. Attivo da anni anche come leader di proprie formazioni, McBride presenta in questo tour un quintetto formato dal giovane Warren Wolf al vibrafono, e da tre brillanti musicisti come il sassofonista Steve Wilson, che ha collabrato tra gli altri con Buster Williams, Chick Corea e Dave Holland, il pianista Peter Martin, già al fianco tra gli altri di Joshua Redman, Betty Carter e Wynton Marsalis, e dal batterista Ulysses Owens, che ha suonato tra gli altri con Kurt Elling, Russell Malone e la Count Basie Jazz Orchestra.
Steve Wilson
Steve Wilson, sax contralto, è presente in oltre 80 incisioni di artisti quali Chick Corea, Dave Holland, Dianne Reeves, O.T.B., Donald Brown, Billy Childs, Don Byron, Bill Stewart, James Williams e Mulgrew Miller. Come leader ha realizzato 6 CD, chiamando a collaborare ai suoi progetti Lewis Nash, Cyrus Chestnut, Kevin Hays, Steve Nelson, Gregory Hutchinson, Dennis Irwin, James Genus, Larry Grenadier, Ray Drummond, Ben Riley, Mulgrew Miller, Nicholas Payton. Ha inoltre svolto attività alla guida di un proprio quartetto comprendente Bruce Barth, Ed Howard e Adam Cruz e della Generations Band, che lo vede insieme a Mulgrew Miller, Ray Drummond e Ben Riley. Nativo di Hampton, Virginia, Wilson ha iniziato i suoi studi all’età di 12 anni, avendo modo di suonare durante l’adolescenza in numerosi gruppi di R&B e funk. Mentre frequenta la Virginia Commonwealth University a Richmond ha modo di studiare e/o esibirsi con Jimmy e Percy Heath, Jon Hendricks, Jaki Byard, Frank Foster ed Ellis Marsalis. Nel 1986 Wilson entra a far parte del gruppo O.T.B (Out of the Blue), un sestetto di promettenti giovani musicisti sponsorizzati dalla Blue Note Records. Nell’estate del 1987 si trasferisce a New York e continua a suonare con gli O.T.B. fino al 1989. Per un anno è anche in tournée negli USA e in Europa con la Lionel Hampton Orchestra. Nel 1988 Ralph Peterson, un altro membro degli O.T.B., propone a Wilson di unirsi al proprio quintetto e in seguito al suo acclamato Fo\'tet. L’anno seguente Wilson ha modo di suonare con Michele Rosewoman, Renee Rosnes, l‘American Jazz Orchestra e la Smithsonian Jazz Masterworks Orchestra. Alla fine dello stesso anno si unisce al Buster Williams Quintet, Something More. Steve Wilson ha suonato e inciso tra gli altri con Charlie Byrd, Kevin Mahogany, Bruce Barth, Dave Liebman, Louie Bellson, Marvin \"Smitty\" Smith e Geoff Keezer. Suona inoltre abitualmente con alcune delle più importanti big bands di New York, comprese la Mingus Big Band e la Vanguard Jazz Orchestra. E’ stato consulente artistico di Harvey Keitel per il film \"Lulu On The Bridge\". Oltre agli impegni come performer, Wilson è attivo nel campo dell’insegnamento, ha insegnato dal 1991 al 1998 nel corso jazz del William Paterson College di Wayne, New Jersey, e ha inoltre tenuto seminari presso la Hartt University di Hartford, la Manhattan Schools of Music, e lo Hamilton College.
Warren Wolf
Originario di Baltimora, classe 1979, Warren Wolf è stato un talento precoce avendo iniziato a suonare la batteria all\'età di due anni, debuttando professionalmente all\'età di dodici. Frequenta successivamente il Berklee College of Music di Boston, studiando con Dave Samuels e avendo inoltre modo di affinare le proprie qualità musicali nel corso di un ingaggio regolare presso un locale di quella città, il Wally\'s Cafe, suonando tra gli altri con Roy Haynes, Lewis Nash e Milt Jackson. Nel 2005 ha pubblicato per la Pony Canyon il cd \"Incredible Jazz Vibes\".
Peter Martin
Originario della Florida, cresciuto a St. Louis, nato in una famiglia di musicisti classici, il padre violista della St. Louis Symphony e la madre insegnante di violino, inizia prestissimo a suonare il piano. All\'età di tredici anni conosce Wynton Marsalis, con cui inizia ad esibirsi, avendo inoltre modo di suonare successivamente con Joshua Redman, Terence Blanchard, Dianne Reeves, Roy Hargrove, Harry Connick Jr., Stanley Turrentine, Jazz Futures II, Nicholas Payton e Christian McBride. Collabora inoltre con la Lincoln Center Jazz Orchestra diretta da Wynton Marsalis. Oltre ad aver inciso come leader Martin ha partecipato alla realizzazione di diversi dischi, tra cui \"Freedom in the Groove\" e \"Spirit of the Moment\" di Joshua Redman, e \"A Little Moonlight\" di Dianne Reeves, premiato con un Grammy Award, del quale ha curato gli arrangiamenti. Fa parte del corpo insegnante del dipartimento di musica della Northwestern University di Chicago
Christian McBride
Nato nel 1972 a Philadelphia, inizia a suonare il basso elettrico all\'età di nove anni, imbracciando 2 anni dopo il contrabbasso. Si diploma nel 1989 alla High School for the Creative and Performing Arts di Philadelphia. ottenendo una borsa di studio parziale per frequentare la Juilliard School di New York studiando con Homer Mensch. Due settimane dopo l\'inizio dei corsi entra a far parte del gruppo Horizon di Bobby Watson, cominciando di lì a poco a suonare in jazz clubs come il Bradley\'s e il Village Gate con John Hicks, Kenny Barron, Larry Willis e Gary Bartz. Dopo il primo anno decide di lasciare gli studi ed entra a far parte del gruppo di Roy Hargrove. Nel 1990 entra a far parte del gruppo di Freddie Hubbard, nel quale resterà fino al 1993. Nel 1991 viene chiamato da Ray Brown a far parte del gruppo SuperBass accanto a John Clayton. Nel 1992 suona nello Special Quartet di Pat Metheny con Joshua Redman e Billy Higgins. L\'anno successivo incide e suona in tour con Joshua Redman, e nel 1994 firma un contratto con la Verve, per la quale incide il suo primo disco come leader, \"Gettin\' to It\", cui seguono nel 1996 \"Number Two Express\", nel 1998 \"A Family Affair\" e nel 2000 \"Sci-Fi\". Nel 1996 prende parte al film \"Kansas City\" di Robert Altman. Nel 2001 collabora con Sting prendendo parte alla realizzazione di \"All This Time\" e al relativo tour, e l\'anno successivo collabora con George Duke, suonando nel suo gruppo e incidendo il cd \"Face the Music\". Nel 2003 pubblica per la Warner Bros il cd Vertical Vision. Ha preso parte all\'incisione di centinaia di dischi, collaborando tra gli altri con David Sanborn, Chick Corea, Chaka Khan, Natalie Cole, George Benson, Diana Krall, McCoy Tyner, Joe Henderson, Betty Carter e Milt Jackson. Come compositore ha realizzato \"Bluesin\' in Alphabet City\", un lavoro su commissione del Jazz at Lincoln Center eseguito da Wynton Marsalis con la Lincoln Center Jazz Orchestra, e nel 1998 ha ricevuto dalla Portland Arts Society insieme al National Endowment for the Arts una commissione per comporre \"The Movement, Revisited\", per quartetto e coro gospel di trenta elementi, lavoro dedicato alle lotte degli anni \'60 per i diritti civili. Suona e incide inoltre con il proprio gruppo, la Christian McBride Band, formata da Ron Blake, Geoffrey Keezer e Terreon Gully.
Ulysses Owens
Batterista, diplomatosi a New York nell\'ambito del Juilliard Jazz Program, si è esibito con tra gli altri Wynton Marsalis, Chick Corea, Kenny Barron, Regina Carter, Benny Golson, Christian McBride, Eric Reed e Mulgrew Miller. Ha collaborato inoltre con Kurt Elling, Russell Malone, Dr. Lonnie Smith e la Count Basie Jazz Orchestra.
________________________________________________________________________________________

review
Christian McBride\'s debut as a leader, GETTIN\' TO IT, serves only to enhance his growing reputation for elegant, exhilarating musicianship, and offers compelling evidence as to why, at only 22, he\'s well on his way to becoming one of the most frequently recorded bassists since Ron Carter.

The bass features \"Splanky\" and \"Night Train\" show what all the excitement is about. The former is a convocation of master players--Milt Hinton\'s roots extend back to Cab Calloway, while Ray Brown originally emerged as Dizzy Gillespie\'s teenage bass sensation in the trumpeter\'s post-World War II band. Together they create a Basie-like blues exchange of four-on-the-floor ideas, and McBride\'s tone comes across every bit as full and richly detailed as that of his innovative elders. And on \"Night Train,\" a famous blues feature for Jimmy Forrest, McBride\'s steadfast intonation and vocal phrasing is a marvel for bassists of any age.

In the tradition of Oscar Pettiford and Paul Chambers, McBride often uses his bow to set up a melodic attitude. The perfect examples being the ballads \"Too Close For Comfort\" and \"Stars Fell On Alabama,\" where his direct uncluttered phrasing keeps the groove center stage, as pianist Cyrus Chestnut and drummer Lewis Nash offer dramatic, understated support. Elsewhere, his trio is augmented by powerful stylists such as trombonist Steve Turre, trumpeter Roy Hargrove and tenor saxohponist Joshua Redman, to particular effect on the James Brown-inspired title tune. GETTIN\' TO IT is the real deal.

Google Translator

Christian McBride debutto come leader, GETTIN\' TO IT, serve solo per aumentare la sua reputazione crescente elegante, musicale entusiasmante, e offre una prova convincente per spiegare perché, a soli 22, è sulla buona strada per diventare uno dei più frequentemente registrati bassisti da Ron Carter.

Il basso le caratteristiche \"Splanky\" e \"Night Train\" mostrare ciò che l\'emozione è di circa. La prima è una convocazione di musicisti master - Milt Hinton radici risalgono a Cab Calloway, mentre Ray Brown, nata originariamente come sensazione Dizzy Gillespie\'s bass adolescenti nel post del trombettista-band II guerra mondiale. Insieme creano un Basie-blues come lo scambio di quattro-on-the-piano delle idee, e il tono McBride incontra altrettanto completo e ricco di dettagli, come quella dei suoi anziani innovativi. E il Night Train \", un blues famoso funzionalità per Jimmy Forrest, l\'intonazione ferma McBride e il fraseggio vocale è una meraviglia per i bassisti di ogni età.

Nella tradizione di Oscar Pettiford e Paul Chambers, McBride utilizza spesso il suo arco di istituire un atteggiamento melodica. Gli esempi perfetti di essere le ballate \"Too Close For Comfort\" e \"Stars Fell On Alabama\", dove il suo diretto fraseggio ordinato mantiene al centro Groove fase, come pianista Cyrus Chestnut e il batterista Lewis Nash offerta drammatica, sottostimati di sostegno. Altrove, il suo trio è aumentata dagli stilisti potenti come trombonista Steve Turre, il trombettista Roy Hargrove e il tenore saxohponist Joshua Redman, per effetto particolare sul James Brown ispirata title tune. GETTIN \'ad essa è un vero affare.
Info: Per scaricare devi usare un client come uTorrent, o Azureus
AnnounceURL
http://fr33dom.h33t.com:3310/announce
Hash b456223b8f3d5f94cfcc186e50e550f467b40f80
Peers seeds: 37 , leech: 6
Size 365.98 MB
Completato 280x
Aggiunto 20.03.10 - 19:03:32
Uploader   ultimafrontiera
Votazione (Voti: 0)


Condividi questo bittorrent:


html/blog:


bbcode/forum:


Tramite bookmarks:



Aggiungi Commento