* Dettagli Torrent   globale  | Commenti (0) 


- (JazzPlanet) Christian Scott - Rewind That (Eac S Flac Cue) (UF) -


Download via torrent:
                 
Categoria bittorrent Musica
Descrizione

Christian Scott -  Rewind That










Artist: Christian Scott
Title: Rewind That
Release Date Mar 28, 2006
Recording Date  Feb 9, 2005-Feb 11, 2005
Number of Discs: 1
Label: Concord Jazz
Genre: Jazz
Styles: Contemporary, Funk/Groove, Neo-Fusion
Source:Original CD  


Extractor: EAC 0.99 prebeta 4
Used drive  : HL-DT-STDVDRAM GSA-E10L
Read mode               : Secure
Utilize accurate stream : Yes
Defeat audio cache      : Yes
Make use of C2 pointers : No
Codec: Flac 1.2.1;  Level 8  
Single File.flac, Eac.log,
File.cue Multiple wav file with Gaps (Noncompliant)
None of the tracks are present in the AccurateRip database
Size Torrent: 377 Mb
Cover Included



Tracklisting:

01. Rewind That
02. Say It
03. Like This
04. So What
05. Rejection
06. Lay in Vein
07. She
08. Suicide
09. Caught Up
10. Paradise Found
11. Kiel


Personnel:

Christian Scott: trumpet;
Walter Smith III: tenor sax (2-11);
Matt Stevens: guitar (1-3,5-11);
Zaccai Curtis: Fender Rhodes (1,2,5,6,9) and Wurlitzer (3,4,8,11);
Luques Curtis: bass;
Thomas Pridgen: drums;
Donald Harrison, alto sax (4,8,10,11).



Listen to sample

http://www.amazon.com/gp/recsradio/radio/B000EGDAGG/ref=pd_krex_dp_a

http://www.youtube.com/watch?v=mrP9Ua9kaU8


Review

Tra i musicisti più talentuosi in giro oggidì mi pare necessario fare il nome di Christian Scott, trombettista di New Orleans che sta facendo parlare molto di sè da qualche anno a questa parte. E, aggiungerei, giustamente. Non solo perché è giovane, bello, stiloso e supercool dalla testa ai piedi, e quindi perfetto anche per copertine e photosession patinate, ma proprio perché è bravo. E non solo: ha idee chiare, una lingua tagliente e una precisa visione progettuale della propria musica e della propria carriera. Se c\'è un giovane che possa rappresentare il qui/oggi del jazz, per me è lui. I quattro album usciti dal 2006 a oggi ci mostrano un musicista che è stato capace di importare nel jazz ritmi e suoni propri di hip hop, funk ed r\'n\'b, in modi decisamente originali, così come le sonorità enigmatiche e minimali del post-rock ed un forte spirito antagonista, insofferente verso luoghi comuni, tradizioni imbalsamate e preconcetti. La sua formazione è stata certamente privilegiata: suo zio Donald Harrison (!), notando l\'elevata propensione musicale del nipote, se lo porta in giro per un anno e mezzo sui palchi di mezzo mondo quando Christian è solo un sedicenne che suona da quattro anni. Questa esperienza ha permesso a Christian di farsi le ossa prestissimo in un contesto collaborativo, con una band di adulti ed esperti, arrivano quandi alla maggiore età con un bagaglio inestimabile di teoria e prassi. Da lì l\'ingresso e la laurea presso il Creative Center Of Arts di New Orleans e la Berklee School Of Music (completata in metà del tempo normale), numerose vittorie in concorsi ed esibizioni, una fitta attività di turnista per musicisti jazz, soul e hip hop. Un rodaggio imponente e non comune, si capisce, che lo ha portato ad elaborare un suono, un\'estetica, un\'autorità all\'età in cui la maggior parte dei musicisti di oggi inizia le prime incisioni e le prime avventure come sideman. Come trombettista, Scott si trova perfettamente a suo agio in ogni registro e in ogni tipo di situazione. Con la sordina, sul registro medio, con frasi eleganti dove le pause e le note hanno la stessa importanza, l\'ombra di Miles Davis si fa evidente, ma con una notevole personalizzazione: il soffio diventa parte integrante di un suono che rende le frasi aeree e astratte. Immaginate un incrocio impossibile fra lo stile di Davis e quello di Ben Webster (durante i lenti ovviamente), o qualcosa di simile. Quando suona a tromba aperta, il suo fraseggio si fa incisivo e potente, con una sonorità spessa e grassa, tipicamente neworleansiana, dicendente diretta di Wynton Marsalis e soprattutto Terence Blanchard. E per quanto ben caratterizzati siano, individualmente, i dischi, il filo rosso che li unisce è chiaro: la batteria, dal rullante secco e metallico che accenta il backbeat, scolpisce uno spazio sonoro su cui tromba, piano e chitarra (sempre presenti) fluttuano e si intrecciano secondo trame ipnotiche, mentre al basso (elettrico o acustico a seconda dei casi) spetta il compito di ancorare la band e contemporaneamente di darle un\'ulteriore pulsazione più elastica. La visione artistica di Christian è evidente: scrivere musica che sia oggi significativa, capace di elaborare gli stimoli sonori e sociali presenti in forma nuova e originale, facendosi allo stesso tempo carico dell\'eredità jazzistica. Come testimonia la discografia realizzata fino ad oggi, ci siamo. La lucidità del giovine è impressionante.
Info: Per scaricare devi usare un client come uTorrent, o Azureus
AnnounceURL
http://nemesis.1337x.org/announce
Hash 5ee0011b9ca29eb75984994d4dfbf8982c9b25ef
Peers seeds: 46 , leech: 12
Size 377.18 MB
Completato 108x
Aggiunto 19.06.10 - 07:06:02
Uploader   ultimafrontiera
Votazione (Voti: 0)


Condividi questo bittorrent:


html/blog:


bbcode/forum:


Tramite bookmarks:



Aggiungi Commento