* Dettagli Torrent   globale  | Commenti (0) 


- Hannah Arendt (2012) [H264 - Ita Deu Aac - Sub Ita][TNT Village] -



Download via torrent:
                 
Categoria bittorrent DVDrip
Descrizione

HANNAH ARENDT

LINK IMDB
http://www.imdb.com/title/tt1674773/?ref_=nv_sr_1



Titolo originale: Hannah Arendt
Nazionalità: Francia, Lussemburgo, Georgia
Anno: 2012
Genere: Biografico, Drammatico
Regia: Margarethe von Trotta
Sceneggiatura: Margarethe von Trotta
Fotografia: Caroline Champetier
Produzione: Heimatfilm, Amour Fou Luxembourg, MACT Productions
Distribuzione: Ripleys's Film, Nexo Digital
DURATA: 1h 49Min 09 Sec
Uscita in Italia: 27 Gennaio 2014
Cast: Barbara Sukowa, Axel Milberg, Janet McTeer, Julia Jentsch, Ulrich Noethen, Michael Degen

Lingua: Italiano Tedesco Sottotitoli Italiano


[spoiler]
Il film ricostruisce un periodo fondamentale della vita di Hannah Arendt: quello tra il 1960 e il 1964. All'inizio della vicenda, la cinquantenne intellettuale ebrea - tedesca, emigrata negli Stati Uniti nel 1940, vive felicemente a New York con il marito, il poeta e filosofo tedesco Heinrich Blücher. Ha già pubblicato testi fondamentali di teoria filosofica e politica, insegna in una prestigiosa Università e vanta una cerchia di amici intellettuali. Nel 1961, quando il Servizio Segreto israeliano rapisce il criminale di guerra nazista Adolf Eichmann, nascosto sotto falsa identità a Buenos Aires, la Arendt si sente obbligata a seguire il successivo storico processo che si tiene a Gerusalemme. Nonostante i dubbi di suo marito, la donna, sostenuta dall'amica scrittrice Mary McCarthy, chiede e ottiene di essere inviata in loco come reporter della prestigiosa rivista 'New Yorker'. Hannah nota che Eichman, uno dei gerarchi artefice dello sterminio degli ebrei nei lager, è un mediocre burocrate, che si dichiara semplice esecutore di ordini odiosi e, d'altro canto, si sorprende nell'ascoltare testimonianze di sopravvissuti che mettono in evidenza la condiscendenza dei leader delle comunità ebraiche in Europa, di fronte ai nazisti.
Dai suoi resoconti, e in seguito dal suo libro, "La banalità del male: Eichman a Gerusalemme" (1963), emerge la controversa teoria per cui proprio l'assenza di radici e di memoria e la mancata riflessione sulla responsabilità delle proprie azioni criminali farebbero sì che esseri spesso banali (non persone) si trasformino in autentici agenti del male. L'ebreo Kurt Blumefeld, uno dei suoi più cari amici, non riesce a perdonarla per quegli scritti, mentre lo scandalo si diffonde in Israele e negli USA. La presidenza della sua Università è fortemente contrariata, la stampa la attacca violentemente, ma il marito, la sua devota allieva tedesca Lotte Köhler e molti studenti approvano e sostengono l'essenza, apparentemente paradossale, del suo pensiero.
Già in passato von Trotta ha realizzato film riguardanti donne "eccezionali" e dissidenti: Rosa L., del 1985, ritratto della leader marxista Rosa Luxemburg, interpretata dalla stessa Sukova, e Vision, del 2009, rievocazione di Hildegard von Bingen, mistica cristiana del XII secolo. In questo caso si tratta di un biopic che, delineando il personaggio in termini personali e di teoria filosofica elaborata dallo stesso, intende propriamente (come dichiarato dalla regista) "trasformare il pensiero in un film". Si tratta di un tentativo solo parzialmente riuscito. In effetti l'approccio, pur serio, documentato e scenograficamente preciso, risulta spesso didattico. Non mancano aspetti flemmatici, dialoghi troppo prolungati, faticosi e pomposi. Tuuttavia, nel complesso, la costruzione drammatica è efficace. La messa in scena non è audace, ma neppure piattamente televisiva. Privilegia le sequenze in interni, con suggestivi colori grigi che evocano bene gli anni '60, e riesce a creare un'aspettativa non retorica, né artificiosa.
Ne emerge l'isolamento della protagonista e la sua peculiare fisicità (nella meditazione, nell'eloquio e nell'assiduità a fumare), ma anche la rivendicazione ostinata della libertà di pensiero e la coerenza logica, non priva di una certa arroganza intellettuale. Da segnalare anche l'uso intelligente di footage, con immagine autentiche del processo ad Eichman. (MyMovies)
Nel 1961, la rivista più posh della Grande Mela chiese ad Hannah Arendt, intellettuale ebrea scampata allo sterminio e diventata il fulcro dell'intellighenzia filosofica newyorchese, di seguire, a Gerusalemme, il processo all'ufficiale nazista Adolf Eichmann, accusato di crimini contro l'umanità.
La Arendt accettò di buon grado e il risultato della sua testimonianza e della presa di coscienza che il burocrate al soldo delle SS non era che un omino piuttosto insignificante, furono un lungo articolo shock e il celeberrimo saggio “La banalità del male”.

E' il concetto straordinariamente attuale espresso da questo libro, nel quale la malvagità smette di essere considerata il frutto di una mente perversa, che ha stuzzicato la curiosità di Margarethe Von Trotta, che, da narratrice di personaggi femminili messi di fronte alle contraddizioni del loro tempo, prosegue il viaggio fra gli orrori della Shoah interrotto dopo Rosenstrasse.

In effetti Hannah Arendt è più un film sul “dopo”, ma considerarlo solo una riflessione storico-politica significherebbe ingabbiarlo in un genere abusato, in una formula vestita di didascalismo più adatta al cinema di trenta o quaranta anni fa.
L'originalità dell'approccio della Von Trotta sta invece nel suo non essere un classico biopic, ma la fotografia di una tranche de vie.
Concentrandosi sull'evoluzione intellettuale di uno spirito libero che ebbe il coraggio di affrontare il tema della cooperazione di alcuni capi ebrei alla deportazione, la regista ci tiene a insistere sulla dolcezza della sua protagonista, sul suo rapporto con un marito tenero e amorevole, sulle sue amicizie, sui suoi momenti di dubbio accompagnati da decine di sigarette. In una parola, sulla sua umanità.

Eppure, questo legame viscerale con i gesti quotidiani e l'intimità di Hannah stenta a far decollare il film che, penalizzato da una regia classica fatta di continui campi e controcampi e di interni che fanno un po' kammerspiel, parte veramente solo quando comincia il processo.
Ecco allora che, soprattutto in virtù dell'escamotage di sostituire a un finto Eichmann le immagini di repertorio del vero Eichmann, il racconto si fa dinamico, teso, accattivante. Ma non solo.
Il pericolo sempre più concreto di un ostracismo ben contrasta con il pudore dei ricordi di gioventù di Hannah. La dialettica fra il suo lavoro e la sua vita privata diventa più interessante, aprendo le porte alla grande dialettica fra autonomia di pensiero e asservimento all'ideologia.  

Infine, è proprio nell'ultima ora di film che l'ironia della protagonista viene fuori, per merito di Barbara Sukowa e dell'intesa fra l'attrice e la regista, che l'ha voluta nei suoi film più significativi.
E' un peccato che Hannah Arendt, che esce nel Giorno della Memoria, rimanga in sala solo per 48 ore.
E' un rammarico, perché il film contiene un invito molto importante: quello di imparare a pensare con la nostra testa, a dispetto delle verità conclamate, delle mode e delle difficoltà nel fare ammenda.(comingsoon)
 
[/spoiler]





[spoiler]
Info sul file

Nome                        Hannah. Arendt (2012).mkv
Data                        Tue, 23 Dec 2014 00:52:45 +0100
Dimensione                  2,000,296,188 bytes (1907.6311 MiB)

Magic

Tipo file                   data

Info generiche

Durata                      01:49:20 (6559.92 s)
Contenitore                 matroska
Totale tracce               4
Traccia n. 1                video (V_MPEG4/ISO/AVC) {eng}
Traccia n. 2                audio (A_AAC) {ita}
Traccia n. 3                audio (A_AAC) {ger}
Traccia n. 4                subtitle (S_VOBSUB) {ita}
Muxing library              libmkv 0.6.5
Writing application         HandBrake 0.9.9

Dati rilevanti

Risoluzione                 720 x 428
Larghezza                   multipla di 16
Altezza                     multipla di 4
DRF medio                   16.371866
Deviazione standard         5.366338
Media pesata dev. std.      5.261544

Traccia video

Codec ID                    V_MPEG4/ISO/AVC
Risoluzione                 720 x 428
Display resolution          1024 x 428 (pixels)
Frame aspect ratio          180:107 = 1.682243
Pixel aspect ratio          64:45 = 1.422222
Display aspect ratio        256:107 = 2.392523
Framerate                   25 fps
Dimensione stream           1,359,528,648 bytes (1296.547554 MiB)
Durata                      01:49:16 (6556.12 s)
Bitrate (bs)                1658.94297 kbps
Qf                          0.215335

Traccia audio nr. 1

Codec ID                    A_AAC
Freq. campionamento         48000 Hz
Canali                      6
Dimensione stream           313,961,549 bytes (299.417066 MiB)
Tipo di bitstream (bs)      AAC LC (Low Complexity)
Frames (bs)                 307,498
Durata                      01:49:20 (6559.957333 s)
Chunk-aligned (bs)          Sì
Bitrate (bs)                382.882428 kbps VBR
Freq. campionamento (bs)    48000 Hz
Modo (bs)                   6: front-center, front-left, front-right, back-left, back-right,
                           LFE-channel

Traccia audio nr. 2

Codec ID                    A_AAC
Freq. campionamento         48000 Hz
Canali                      6
Dimensione stream           313,973,375 bytes (299.428344 MiB)
Tipo di bitstream (bs)      AAC LC (Low Complexity)
Frames (bs)                 307,498
Durata                      01:49:20 (6559.957333 s)
Chunk-aligned (bs)          Sì
Bitrate (bs)                382.89685 kbps VBR
Freq. campionamento (bs)    48000 Hz
Modo (bs)                   6: front-center, front-left, front-right, back-left, back-right,
                           LFE-channel

Bitstream video

Tipo di bitstream           MPEG-4 Part 10
User data                   x264 | core 130 r2273 b3065e6 | H.264/MPEG-4 AVC codec
User data                   Copyleft 2003-2013 | http://www.videolan.org/x264.html | cabac=1
User data                   ref=1 | deblock=1:0:0 | analyse=0x1:0x111 | me=hex | subme=2 | psy=1
User data                   psy_rd=1.00:0.00 | mixed_ref=0 | me_range=16 | chroma_me=1
User data                   trellis=0 | 8x8dct=0 | cqm=0 | deadzone=21,11 | fast_pskip=1
User data                   chroma_qp_offset=0 | threads=6 | lookahead_threads=2
User data                   sliced_threads=0 | nr=0 | decimate=1 | interlaced=0
User data                   bluray_compat=0 | constrained_intra=0 | bframes=3 | b_pyramid=2
User data                   b_adapt=1 | b_bias=0 | direct=1 | weightb=1 | open_gop=0 | weightp=1
User data                   keyint=250 | keyint_min=25 | scenecut=40 | intra_refresh=0
User data                   rc_lookahead=10 | rc=abr | mbtree=1 | bitrate=1670 | ratetol=1.0
User data                   qcomp=0.60 | qpmin=0 | qpmax=69 | qpstep=4 | vbv_maxrate=20000
User data                   vbv_bufsize=25000 | nal_hrd=none | ip_ratio=1.40 | aq=1:1.00
SPS id                      0
 Profile                   Main@L4
 Num ref frames            4
 Aspect ratio              Custom pixel shape (64:45 = 1.422222)
 Chroma format             YUV 4:2:0
PPS id                      0 (SPS: 0)
 Tipo di codifica entr...  CABAC
 Weighted prediction       P slices - explicit weighted prediction
 Weighted bipred idc       B slices - implicit weighted prediction
 8x8dct                    No
Totale frames               163,903
Drop/delay frames           0
Frames corrotti             0
                           
P-slices                     60006 ( 36.611 %) #######
B-slices                    102701 ( 62.660 %) #############
I-slices                      1196 (  0.730 %)
SP-slices                        0 (  0.000 %)
SI-slices                        0 (  0.000 %)

Analisi DRF

DRF nedio                   16.371866
deviazione standard         5.366338
max DRF                     29
                           
DRF=1                         846 (  0.516 %)
DRF=2                        1705 (  1.040 %)
DRF=3                        2685 (  1.638 %)
DRF=4                        3149 (  1.921 %)
DRF=5                         690 (  0.421 %)
DRF=6                         688 (  0.420 %)
DRF=7                         552 (  0.337 %)
DRF=8                         907 (  0.553 %)
DRF=9                        1373 (  0.838 %)
DRF=10                       2136 (  1.303 %)
DRF=11                       3639 (  2.220 %)
DRF=12                       5667 (  3.458 %) #
DRF=13                       9392 (  5.730 %) #
DRF=14                      13676 (  8.344 %) ##
DRF=15                      15410 (  9.402 %) ##
DRF=16                      14995 (  9.149 %) ##
DRF=17                      13220 (  8.066 %) ##
DRF=18                      13797 (  8.418 %) ##
DRF=19                      11980 (  7.309 %) #
DRF=20                      10981 (  6.700 %) #
DRF=21                       9057 (  5.526 %) #
DRF=22                       7247 (  4.422 %) #
DRF=23                       6877 (  4.196 %) #
DRF=24                       4752 (  2.899 %) #
DRF=25                       3372 (  2.057 %)
DRF=26                       2220 (  1.354 %)
DRF=27                        881 (  0.538 %)
DRF=28                        167 (  0.102 %)
DRF=29                         26 (  0.016 %)
DRF>29                          0 (  0.000 %)
                           
P-slices DRF medio          15.124671
P-slices deviazione std.    5.507801
P-slices max DRF            29
                           
B-slices DRF medio          17.149317
B-slices deviazione std.    5.126339
B-slices max DRF            29
                           
I-slices DRF medio          12.186455
I-slices deviazione std.    4.51636
I-slices max DRF            24

Conformità al profilo

Profilo selezionato         MTK PAL 6000
Risoluzione                 Ok
Framerate                   Ok
Buffer underflow            00:00:17 (frame 430)
Buffer underflow            00:00:18 (frame 440)
Buffer underflow            00:00:18 (frame 449)
Buffer underflow            00:00:19 (frame 471)
Buffer underflow            01:19:53 (frame 119813)
Buffer underflow            01:19:54 (frame 119847)
Buffer underflow            01:19:56 (frame 119891)

Edition entry

UID                         18467
Nascosto                    No
Selezionato di default      Sì
Playlist                    No
Capitoli                    
00:00:00,000-00:08:42,720   Chapter 1 {eng}
00:08:42,720-00:19:03,200   Chapter 2 {eng}
00:19:03,200-00:31:34,240   Chapter 3 {eng}
00:31:34,240-00:40:30,800   Chapter 4 {eng}
00:40:30,800-00:51:16,960   Chapter 5 {eng}
00:51:16,960-01:02:18,200   Chapter 6 {eng}
01:02:18,200-01:12:27,760   Chapter 7 {eng}
01:12:27,760-01:19:54,040   Chapter 8 {eng}
01:19:54,040-01:30:07,360   Chapter 9 {eng}
01:30:07,360-01:41:28,440   Chapter 10 {eng}
01:41:28,440-01:43:38,440   Chapter 11 {eng}
01:43:38,440-01:49:19,920   Chapter 12 {eng}

Rapporto creato da AVInaptic (18-12-2011) in data 23-12-2014 00:57:55
[/spoiler]




































Info: Per scaricare devi usare un client come uTorrent, o Azureus
AnnounceURL
http://tracker.tntvillage.scambioetico.org:2710/announce
Hash 1274796888972a0c276830a6d4bb43981c1f0122
Peers seeds: 78 , leech: 34
Size 1.86 GB
Completato 892x
Aggiunto 29.01.15 - 17:01:16
Uploader   lizaliza
Votazione (Voti: 1)


Condividi questo bittorrent:


html/blog:


bbcode/forum:


Tramite bookmarks:



Aggiungi Commento